BuonannoCarissimi alunni, genitori e personale scolastico tutto,

da pochi giorni ha avuto inizio, con grande orgoglio e con profonda emozione, il mio percorso dirigenziale nell’IC L. da Vinci di san Felice Circeo e desidero rivolgere all’intera comunità scolastica i miei più sentiti saluti e l’augurio di un proficuo e sereno anno scolastico.

Un saluto ed un ringraziamento particolare lo rivolgo alla dirigente che mi ha preceduto e che ha diretto a lungo l’istituto scolastico con risultati notevoli e con passione, dedizione ed amore per gli alunni e per tutta la comunità scolastica.

Un dolcissimo saluto lo rivolgo a tutti gli alunni dell’I.C. Leonardo da Vinci, piccoli e grandi, ed auguro a tutti loro un positivo cammino di crescita personale, culturale, relazionale e sociale. L’impegno di tutti gli operatori della scuola sarà volto a garantire l’efficacia e l’efficienza del servizio di istruzione, formazione ed orientamento che muova imprescindibilmente da un clima scolastico sereno, aperto al dialogo, al confronto, allo scambio cooperativo, all’interazione fra pari e fra educatori, affinché possa giungere a maturazione il processo di formazione di ogni singolo allievo che mira alla promozione della cittadinanza attiva e responsabile o, con un linguaggio caro alla nostra carta costituzionale, alla formazione dell’uomo e del cittadino di domani.

Per narrare dei nostri giovanissimi alunni bisogna usare il lessico delle emozioni poiché parole come gioia, felicità, spontaneità, creatività, socialità sono parole magiche che si avverano nel meraviglioso universo della scuola grazie ai nostri alunni.

Certo il momento storico, segnato drammaticamente dalla pandemia, ha comportato periodi di limitazioni delle interazioni e dei contatti sociali con ricadute significative anche sulle relazioni educative, fondate sulla spontaneità e sulla immediatezza di espressione. 

Tuttavia proprio dai nostri giovanissimi alunni giunge il messaggio di rinascita e di speranza, perché i nostri alunni sono il futuro e il bene più prezioso del Paese e del mondo intero e la scuola ha il compito istituzionale di formarli ed istruirli garantendo il libero e sereno sviluppo della personalità attraverso percorsi formativi volti a garantire gli apprendimenti e la dimensione relazionale e sociale ai nostri giovani.

Rivolgo i miei saluti ai genitori degli alunni e auguro un sereno anno scolastico improntato ad un proficuo rapporto di collaborazione, di dialogo e confronto, nell’ottica della corresponsabilità educativa scuola-famiglia, per la crescita personale e culturale degli alunni.

Un augurio di buon anno scolastico lo rivolgo al DSGA e a tutto il personale ATA che mi ha accolto con grande fiducia e con un clima di piena collaborazione per garantire un servizio fondamentale quale è quello scolastico.

Un augurio di buona anno scolastico va a tutti i docenti che ringrazio per la collaborazione dimostrata fin dal primo giorno e a loro rivolgo un pensiero speciale in quanto svolgono il mestiere più bello del mondo da cui originano tutti gli altri mestieri.   

Vorrei richiamare ed affidare alle parole di Papa Francesco il mio saluto a tutta la comunità educante: 

“Per educare un bambino serve un intero villaggio”

Buon anno scolastico a tutti